Social media policy

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Social media policy

La Polizia di Stato attualmente è attiva su Facebook e su Twitter con due account (Polizia di Stato e Agente Lisa), oltre che su Youtube.
Attraverso i social non potete inviare denunce, esposti o segnalazioni. In particolare per Twitter taggare @poliziadistato nelle segnalazioni non ha valenza di denuncia. Per emergenze o urgenze chiamate il numero 113 o rivolgetevi all'ufficio di polizia più vicino.
Sul web è possibile utilizzare http://www.commissariatodips.it/collabora.html ma non per tutti i servizi (solo segnalazioni online, reati telematici e denuncia di furto o smarrimento). Per il resto fate riferimento alla vostra Questura o Commissariato di zona.

I nostri profili social sono finalizzati alla comunicazione di: informazioni utili per la prevenzione di reati, attività, novità e eventi che riguardano la nostra organizzazione o dove partecipiamo anche come invitati. Rappresentano uno spazio per raggiungere gli internauti che vogliono essere costantemente informati. Sfruttando le opportunità tipiche di questi servizi, la Polizia di Stato può condividere e rilanciare occasionalmente contenuti e messaggi di pubblico interesse e utilità realizzate da soggetti terzi (altri enti, soggetti o cittadini della comunità), verificandone la precisione e l'attendibilità.

Inoltre gli uffici territoriali, in particolare le Questure della Repubblica informano i cittadini sull'attività dei Commissariati, Divisioni e di tutte le specialità presenti nei territori, sulle ricorrenze istituzionali e sulle iniziative. I contenuti pubblicati riguardano comunicati stampa, ricorrenze, eventi, comunicazioni istituzionali e aggiornamenti in situazioni di emergenza.
La presenza di spazi pubblicitari a margine dei contenuti pubblicati sulle pagine Facebook e Twitter è gestita in autonomia dagli stessi social network.

Regole di utilizzo Netiquette

1. A tutti si chiede di esporre la propria opinione con correttezza e misura, basandosi per quanto possibile su dati di fatto verificabili, e di rispettare le opinioni altrui.
2. Nei social network ognuno è responsabile dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime. Non saranno comunque tollerati insulti, volgarità, offese, minacce e, in generale, atteggiamenti violenti o che incitino alla violenza, nonché immagini e contenuti che violino copyright o che siano osceni e offensivi.
3. I contenuti pubblicati devono rispettare sempre la privacy delle persone. Vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica e che ledano la sfera personale di terzi.
4. L'interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale: non è possibile in alcun modo utilizzare questi spazi per affrontare casi personali.
5. Ogni discussione è legata a un tema specifico e di interesse generale: chiediamo a tutti i partecipanti di rispettarlo, evitando di allargare il confronto in modo generico e indiscriminato.
6. Non sarà tollerata alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali.
7. Non sono ammessi contenuti che violino il diritto d'autore né l'utilizzo non autorizzato di marchi registrati.
8. Non sono ammessi contenuti che contengano link esterni
9. Non sono ammessi commenti in lingua straniera, fatta eccezione per l'inglese

Moderazione

La moderazione da parte del gestore all'interno dei propri spazi avviene già al momento della pubblicazione del post, ed è finalizzata unicamente al contenimento, nei tempi e nei modi ragionevolmente esigibili, di eventuali comportamenti contrari alle norme d'uso.
Nei casi più gravi e in modo particolare in caso di mancato rispetto delle regole condivise in questo documento, l'Amministrazione si riserva la possibilità di nascondere o cancellare i contenuti, bloccare eventualmente gli utenti e segnalarli ai filtri di moderazione del social network ospitante. Nello specifico di Twitter inoltre sono previste alcune funzioni per limitare l'interazione degli utenti non rispettosi delle regole, come "Togli voce" o "Blocca".
Privacy
Il trattamento dei dati personali degli utenti risponde alle policy in uso sulle piattaforme utilizzate (Facebook, Twitter, YouTube, etc.).
I dati sensibili postati in commenti o post pubblici all'interno dei nostri canali social verranno rimossi.
Tutti gli altri dati condivisi dagli utenti saranno trattati nel rispetto delle leggi sulla privacy.

06/10/2015
(modificato il 21/06/2017)


Parole chiave: