Perugia: agenti sotto copertura per incastrare 25 pusher

 

Hanno lavorato sotto copertura gli agenti del Servizio centrale operativo e della Squadra mobile di Perugia arrivando perfino ad acquistare diverse dosi di droga per documentare l’attività di spaccio. E alla fine, quando hanno ritenuto di aver raccolto elementi sufficienti, sono entrati in azione e hanno arrestato 25 cittadini stranieri, in molti casi richiedenti asilo, ritenuti responsabili di spaccio di eroina e marijuana.

Le indagini sono iniziate a maggio e, attraverso servizi di osservazione e sistemi di videosorveglianza,  gli investigatori sono arrivati a scoprire un gruppo di spacciatori che trafficavano nelle aree del parco perugino della Verbanella in prossimità della stazione ferroviaria di Fontivegge, notoriamente frequentato da minorenni.

Lo smercio avveniva in pieno giorno, anche in presenza dei diversi frequentatori del parco e indipendentemente dalle condizioni climatiche. La droga veniva nascosta in buche ricavate nella terra, in cespugli o muretti di recinzione o negli indumenti degli spacciatori quando si trattava di quantità minori.

Gli acquisti degli agenti sotto copertura hanno permesso di ottenere in tempi brevi le prove di colpevolezza nei confronti di 29 persone, di cui 25 sono state arrestate nel corso dell’operazione.

Donatella Fioroni

 

06/07/2018