I laboratori mobili della Scientifica

Polizia Scientifica durante i rilievi

Il servizio di Polizia scientifica, che fa parte della Direzione centrale della polizia criminale, è una struttura specializzata che utilizza strumentazioni e tecnologie all'avanguardia, con compiti di supporto tecnico-scientifico alle investigazioni.
L'analisi della scena di un crimine sulle tracce del colpevole richiede da sempre l'utilizzo di veri e propri laboratori su ruote, dotati di particolari equipaggiamenti e attrezzature tecniche. E' ovvio che sono i furgoni a costituire il mezzo più adatto.

Negli anni '50 protagonista è il Fiat 615 N furgonato, con sulla fiancata la scritta "Laboratorio Mobile di Polizia Scientifica" e sullo sportello un inedito simbolo di un apparecchio telefonico. Dagli anni '60, invece, ad occupare la scena è il furgone Fiat 1100 T, affiancato dieci anni dopo dal Fiat 238, in colori di serie e d'istituto. Nel 1988 vengono poi assegnati alla Scientifica di molte questure venti esemplari di Fiat Duna Weekend Ds ed altrettanti nel 1990; 15 i Fiat Fiorino 1.7 D entrati in servizio nel 1996, che hanno poi lasciato posto agli Iveco Daily e Alfa Romeo 30 AR 8, attualmente utilizzati dalla Criminalpol.

11/12/2015


Parole chiave: