Atleti paralimpici

Con la convenzione firmata a Roma il 12 marzo 2012 tra i Gruppi sportivi della Polizia di Stato - Fiamme oro e il Comitato italiano paralimpico (Cip), si è realizzato un accordo di collaborazione per lo sviluppo tecnico e agonistico delle attività sportive per i disabili e, in particolare, per gli atleti disabili riconosciuti di livello internazionale.

La convenzione riconosce la possibilità che atleti disabili, di livello internazionale, possano svolgere attività sportiva tesserandosi, come civili, presso i Gruppi sportivi della Polizia di Stato Fiamme oro.

Il tesseramento riguarda esclusivamente atleti, su designazione del Cip, sentito il Gruppo stesso, appartenenti alle liste definite “Club paralimpico” e di “Interesse paralimpico”, il cui livello tecnico-agonistico faccia presupporre il raggiungimento di prestigiosi risultati in occasione dei Giochi Paralimpici.

Alla base dell'accordo c'è la condivisione del principio secondo il quale lo sport riveste carattere di fenomeno culturale di grande rilevanza sociale, educativa e morale e, pertanto, deve essere considerato un valore fondamentale per l'individuo e la collettività.

La Polizia di Stato in virtù di questo accordo mette a disposizione le proprie strutture e i propri istruttori per l'allenamento nelle varie discipline e per lo svolgimento di competizioni nazionali.

09/07/2016


Parole chiave: