Nuoto per salvamento: Fiamme oro sul podio con 4 ori, 1 argento e 3 bronzi

Ai XVI campionati del mondo di nuoto per salvamento, svolti a Eindhoven (Paesi Bassi), gli azzurri hanno vinto 29 medaglie, di cui 11 conquistate dalla nazionale senior e 18 dagli juniores.

Nella piscina del “Pieter van den Hoogenband" si sono messi in grande evidenza i portacolori delle Fiamme oro che hanno contribuito in modo determinante al medagliere azzurro con quattro atleti che hanno portato a casa la medaglia d’oro, uno quella d’argento e due il bronzo.

A guardare il mondo dal gradino più alto del podio sono Francesco Bonanni, Silvia Meschiari e Samantha Ferrari.

Per Francesco, alla sua prima partecipazione iridata con la nazionale assoluta, vittoria nei 100 metri manichino con pinne, davanti al neozelandese Steven Kent.

“È stata una vittoria sofferta, ma alla fine è arrivata - ha dello il campione delle Fiamme oro dopo la gara - per me è il coronamento di una stagione fantastica, di una carriera dove mancava solo questa medaglia. Ma non ho vinto da solo, questa è una vittoria di tante persone speciali che mi sono state accanto: in primis di mio nonno, che è sempre dentro di me; poi dei miei genitori Roberto Bonanni (più volte campione del mondo ed europeo negli anni ’80 e primatista mondiale nel salvamento, attualmente responsabile del settore nuoto delle Fiamme oro) e Susanna Arena (nazionale di salvamento e primatista italiana degli anni “80 ) che mi hanno sempre sostenuto e di mia nonna che non si è mai persa una gara. Dei miei allenatori, colleghi e soprattutto amici Germano Proietti e Andrea Nava, dei miei compagni di allenamento e della mia ragazza. Senza di loro non sarebbe stato possibile”.

Silvia Meschiari ha conquistato due medaglie d’oro: la prima con la staffetta 4x25 trasporto manichino, nella quale ha percorso l’ultima frazione che ha portato la squadra italiana alla vittoria finale, grazie anche al lavoro dell’altra portacolori del Gruppo sportivo della Polizia di Stato Samantha Ferrari, e delle altre due azzurre Alice Marzella e Cristina Leanza.

Nemmeno il tempo di festeggiare la vittoria a squadre che Silvia era già in acqua per la finale dei 200 metri super lifesaver che ha vinto con il tempo di 2’25”23.

Anche l’intramontabile Federico Pinotti si è messo al collo due medaglie: l’argento nei 200 metri lifesaver e il bronzo con la staffetta 4x25 manichino insieme all’altro portacolori delle Fiamme oro Mattia Ponziani che ha così bagnato con una medaglia il suo esordio in nazionale.

Esordio con medaglia anche per Federica Volpini, bronzo nella finale dei 100 metri manichino con pinne.

20/09/2016
(modificato il 10/11/2016)