Europei di karate: oro per il trio delle meraviglie e 2 medaglie d'argento

Semplicemente insuperabili, perché, insieme, sono le più forti.  Lo hanno dimostrato anche a Kocaeli (Turchia) dove le tre fuoriclasse delle Fiamme oro si sono messe al collo la medaglia più preziosa dei Campionati europei di karate.

Nella finale senza storia del kata femminile, disputata contro il team francese, il trio delle meraviglie composto da Viviana Bottaro, Sara Battaglia e Michela Pezzetti, ha dato spettacolo, strappando applausi al pubblico e un perentorio 5-0 ai giudici, che gli hanno così assegnato all’unanimità il titolo continentale.

Grande gioia e commozione per le tre portacolori del Gruppo sportivo della Polizia di Stato, in particolare per Viviana Bottaro che in questi campionati europei era alla sua seconda medaglia dopo l’argento conquistato il giorno prima nel torneo individuale.

Viviana non ce l’ha fatta a superare la spagnola Sandra Jaime Sanchez e si è dovuta “consolare” con il secondo gradino del podio, un passo in avanti rispetto al bronzo vinto agli Europei di Montpellier nel 2016.

Ancora argento per un rappresentante del Gruppo sportivo della Polizia di Stato, è quello vinto da Alfredo Tocco con la squadra di kata maschile, insieme a Mattia Busato e Alessandro Iodice.

Grande prova degli atleti delle Fiamme oro che con le loro prestazioni hanno contribuito in modo determinante al bottino di medaglie conquistate dalla nazionale italiana, seconda nel medagliere generale.

Da sottolineare il contributo del Gruppo sportivo della Polizia di Stato anche allo staff tecnico della nazionale, che, oltre a Roberta Sodero, che segue le ragazze del kata, annovera anche Cristian Verrecchia per il kumite.
 

11/05/2017
(modificato il 12/05/2017)