Mondiali di nuoto: Gregorio Paltrinieri vince il bronzo negli 800 stile libero

Altro podio mondiale per Gregorio Paltrinieri, questa volta negli 800 metri stile libero, che non è la sua distanza preferita, ma sulla quale ha comunque ottenuto ottimi risultati.

Nella finale di Budapest il campione delle Fiamme oro è arrivato terzo, dietro al suo grande amico e compagno di allenamento Gabriele Detti, oro in 7'40''77, e al polacco Wojciech Wojdak, che ha chiuso in 7'41''73.

Gregorio ha concluso la gara con il tempo di 7'42''44, al termine di un lungo sprint, che ha esaltato le doti di Detti, mentre il portacolori cremisi mollava un po’.

Il campione olimpico del 1.500 è abituato a distanziare i suoi avversari, ed era chiaro che in un finale del genere sarebbe stato avvantaggiato lo sprinter migliore: “E non potevo essere io - ha detto Paltrinieri dopo la gara - avrei dovuto fare la differenza prima. Per me gli 800 sono troppo corti”.

Una medaglia di bronzo che lo rende contento ma che non lo soddisfa: “Sono contento di essere sul podio insieme a Gabriele. E’ stata una gara dura, non ci capivo niente. Lui ha fatto un tempone, io sono andato in difficoltà nel finale. Comunque è un podio mondiale”.

Gregorio è un campione e guarda già avanti, alla sua gara, quei 1.500 che gli hanno regalato grandi soddisfazioni e dai quali si aspetta molto.

Per ora riposo e concentrazione fino a sabato 29, quando entrerà di nuovo in vasca per le batterie dei 1.500, dove sarà l’uomo da battere e dove cercherà anche la rivincita con Gabriele Detti.

Il portacolori della Polizia di Stato si presenta con il miglior tempo dell’anno, un 14’37″08 fatto registrare agli assoluti di Riccione, ma siamo sicuri che in un angolino della sua mente, oltre alla medaglia d’oro, c’è anche un altro obiettivo: quel 14’31”02 che è l’attuale record del mondo del cinese Sun Yang, sicuramente alla portata delle sue braccia.

27/07/2017
(modificato il 24/08/2017)