Europei di nuoto: oro per Rivolta e argento per Orsi e Miressi

Primi giorni di gare e prime medaglie per gli atleti delle Fiamme oro ai Campionati europei di nuoto in vasca corta che si stanno svolgendo a Copenaghen (Danimarca).

Hanno iniziato Marco Orsi e Alessandro  Miressi con l’argento conquistato nella staffetta 4x50 stile libero, insieme agli azzurri Luca Dotto e Lorenzo Zazzeri.

Il quartetto azzurro ha confermato il risultato di due anni fa a Netanya (Israele), chiudendo la finale con il crono di 1’23”67, dietro alla Russia, oro in 1’23”23 e davanti alla Polonia, bronzo in 1’24”44.

“Sono felicissimo perché ho nuotato una delle mie migliori frazioni lanciate. E poi la medaglia d'argento è splendida” ha detto Alessandro Miressi subito dopo la gara.

"La velocità azzurra è viva - è stato il commento di Orsi - e formiamo un bel team. Ci godiamo questa medaglia d'argento, dopo l'oro di Fabio (Scozzoli, ndr) al quale facciamo i complimenti". 

Immenso Matteo Rivolta che è diventato il nuovo campione europeo dei 100 metri farfalla. Il portacolori del Gruppo sportivo della Polizia di Stato si è aggiudicato la finale in 49”93, precedendo di 3 centesimi il compagno di nazionale Piero Codia e il tedesco Marius Kusch (50"01).

Per Matteo si tratta di una conferma sul podio continentale, migliorato rispetto a Netanya 2015 quando si mise al collo la medaglia d’argento.

“È molto incoraggiante partire con una medaglia d’oro individuale in vista di una lunga stagione che sarà la stagione della riscossa - ha commentato il campione delle Fiamme oro - Sono molto contento per la medaglia, il primo oro della carriera. Invece non sono del tutto soddisfatto della prestazione perché mi aspettavo qualcosa di meno; ma va bene così: prestazione discreta, risultato ottimo”.

Sergio Foffo

15/12/2017
(modificato il 10/01/2018)