?Ndrangheta: scoperchiato il vaso di Pandora

Operazione di polizia Sono 35 gli arresti ed ha un valore di oltre 40 milioni di euro il patrimonio sequestrato questa mattina dalla Squadra mobile di Crotone insieme al Servizio centrale operativo (Sco) nell'operazione "Pandora".

Destinatarie dei provvedimenti restrittivi per associazione di tipo mafioso, omicidi, estorsioni, traffici di stupefacenti e di armi sono state le "famiglie" mafiose più influenti del crotonese, gli Arena e i Nicoscia, operanti nella zona di Isola Capo Rizzuto e con pericolose ramificazioni anche nel Nord Italia.

Delle ordinanze emesse dal Gip di Catanzaro due persone sono sfuggite alla cattura e quindi risultano ancora ricercate. Gli appartenenti alle "famiglie" si sono resi responsabili di violente estorsioni, nei confronti di imprenditori edili, nonché di esercizi commerciali diversi del luogo. Le indagini hanno permesso di individuare anche la responsabilità di 3 omicidi e di 2 tentati omicidi (commessi tra il 2004 ed il 2006).

L'operazione "Pandora" si è estesa in Lombardia, Emilia Romagna e Trentino, dove le ramificazioni mafiose erano impegnate soprattutto nel traffico di stupefacenti e armi nonchè nelle estorsioni ai danni di imprenditori calabresi trapiantati in quelle regioni.

Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti un chilo e 800 grammi di hashish, un fucile calibro 12 rubato, denaro contante e ingenti quantitativi d'oro.

Gli arresti e i vari sequestri di questa mattina sono stati eseguiti anche con la collaborazione delle Squadre Mobili di Milano, Bologna, Pavia e Reggio Emilia e Napoli.

26/11/2009


Parole chiave:
'ndrangheta - sequestro - arresti