Spamming

Le ultime domande

[Domanda n.1710] Vi scrivo solamente perché vorrei sapere in che modo ci si può tutelare da coloro che mandano mail indesiderate di qualsiasi tipo, dalla pubblicità ai virus.

Troverà nelle nostre pagine di consigli alcune indicazioni su come comportarsi contro il fenomeno da Lei segnalato che viene definito "spamming". Nel frattempo alcuni consigli: molto spesso è inutile cercare di dissuadere i mittenti della posta non desiderata in quanto una risposta significa soltanto che la nostra è una casella attiva e quindi ancor più "appetibile" a fini pubblicitari. Può utilizzare la funzione "Blocca mittente" o "Block sender" se il Suo fornitore di servizi di posta elettronica offre questa possibilità leggendo la posta via web. La stessa possibilità è prevista anche con l'uso di programmi di posta elettronica tipo Outlook Express o simili.

[Domanda n.1717] Sto ricevendo numerose e-mail nelle quali sedicenti società di vendita on-line mi chiedono informazioni o conferma di transazioni ed acquisti che avrei effettuato OnLine tramite Internet. Nella mail mi chiedono inoltre di indicare il numero della mia carta ed i miei dati anagrafici per verificarli. Come mi devo comportare?

Si tratta del noto fenomeno dello "spamming" finalizzato ad acquisire informazioni e dati relativi alla sua carta di credito, o a pubblicizzare siti. Si raccomanda quindi di NON FORNIRE a mezzo mail a persone e ditte sconosciute informazioni relative ai propri dati personali tanto meno della carta di credito e verificare con la società che ha emesso la sua carta lo stato delle transazioni per verificare la presenza di acquisti non riconosciuti. La invitiamo inoltre a consultare la nostra area: http://www.poliziadistato.it/pds/primapagina/cartedicredito/cartedicredito.htm http://www.poliziadistato.it/pds/informatica/cartecred1.html per ulteriori consigli ed informazioni.

[Domanda n.1845] Sto ricevendo degli avvisi in Inglese nei quali mi si segnala di aver scaricato da Internet delle immagini e brani musicali MP3 e che il mio IP era xxxxxxxxxxxx. Inoltre mi si dice che a breve riceverò un messaggio con il costo di tale servizio e che comunque potremo avere informazioni contattando l'FBI.

La mail che ha iniziato a girare in rete a gennaio 2004 si tratta dell'ennesima HOAX (Bufala). Spesso a tale mail è allegato un file contenente un virus. Con l'occasione è opportuno precisare che comunque scaricare brani musicali e video grammi dalla rete Internet è possibile unicamente tramite i canali ufficiali dei portali che forniscono tale servizio a pagamento ed adempiono agli obblighi previsti dalla legge nei confronti della SIAE (www.siae.it/).


Parole chiave: