Calendario 2018, la Polizia al fianco dell’infanzia

Dodici scatti d’autore, dodici mesi di solidarietà. Questa è, ancora una volta, la proposta della Polizia di Stato per il suo Calendario ufficiale per il 2018.

Presentato questo pomeriggio a Roma, a Villa Blanc, sede della Luiss Libera università degli studi sociali “Guido Carli”, il Calendario della Polizia ospita 11 foto di giovani professionisti dell’Agenzia fotografica “Contrasto”, più uno scatto di un poliziotto fotografo, risultato vincitore di una selezione di immagini, inviate da tutta Italia e realizzate da “fotografi in uniforme”. (Foto del backstage) (Video del backstage)

Ancora una volta, al centro dell’iniziativa di solidarietà, l’infanzia: l’infanzia violata, l’infanzia malata, l’infanzia sfortunata.

Attraverso le vendite del calendario, in collaborazione con Unicef, speriamo infatti di poter restituire il sorriso e dare la speranza di un futuro migliore al maggior numero possibile di bambini e adolescenti.

Alla presentazione erano presenti il Ministro dell’Interno Marco Minniti, il capo della Polizia Franco Gabrielli, i vice capi Luigi Savina e Alessandra Guidi ed i vertici del Dipartimento della pubblica sicurezza. A fare gli onori di casa il direttore generale della Luiss Giovanni Lo Storto.

Per Unicef era presente il portavoce dell’organizzazione Andrea Iacomini, per l’agenzia Contrasto il presidente della Fondazione Forma per la fotografia, Roberto Koch.

L’evento si è aperto con la proiezione di un video che racconta la realizzazione degli scatti da parte dei fotografi. Tutto il lavoro che è stato fatto per realizzare gli scatti e raccontare "La straordinaria umanità delle donne e degli uomini della Polizia di Stato" come ha scritto il prefetto Gabrielli nel suo messaggio di presentazione del Calendario.

Nel corso della cerimonia la giornalista Emma d’Aquino, nota conduttrice del Tg1 delle 20, ha moderato gli interventi degli ospiti e di tre dei dodici fotografi che hanno realizzato le tavole del Calendario.

Testimonial in sala l’attore Claudio Gioè che, nella fiction televisiva "Sotto Copertura", ha interpretato la figura del commissario Michele Romano, ispirato alla figura di Vittorio Pisani, l’autore dell’arresto del boss della camorra Michele Zagaria.

Sul palco l’attore ha letto un testo del magistrato nonché scrittore e sceneggiatore Giancarlo De Cataldo.

L’intervento del ministro dell’Interno Minniti ha chiuso l’incontro (Foto della cerimonia).

Due i progetti sui quali la partnership tra Polizia, Unicef e la fondazione Forma per la fotografia si è concentrata. Il primo, come appare anche nella causale, è destinato all’emergenza bambini migranti: oltre il 90% dei minori che sbarcano in Italia arrivano soli e non accompagnati rischiando, sin dall'arrivo, di ritrovarsi coinvolti più facilmente in reti di violenza, abuso e sfruttamento.

Il secondo progetto ha invece una finalità “interna” alla Polizia: 8 mila euro del ricavato delle vendite verrà versato al Fondo assistenza della Polizia di Stato, che si occupa anche degli orfani e dei figli dei poliziotti affetti da gravi patologie.

Da oggi è possibile acquistare il calendario anche sul sito dell’Unicef nella sezione “Regali e prodotti”.

Molte questure, inoltre, hanno un numero variabile di giacenze: chi lo desidera potrà rivolgersi direttamente all’ufficio relazioni con il pubblico della questura della propria provincia di residenza ed acquistare così il nuovo Calendario della Polizia di Stato.

27/11/2017
(modificato il 29/11/2017)