Bolzano: Spaccio in città, 21 arresti

Si è conclusa stamattina, dopo sei mesi di indagini, l’operazione “Kan 2018” della questura di Bolzano, contro lo spaccio di droga.

Nella fase finale, la Polizia di Stato ha eseguito 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere ma, nella rete, sono finite complessivamente 21 persone arrestate o fermate nel corso di tutta l’attività.

L’operazione, era stata avviata nel giugno scorso quando la polizia intervenne, in un bar, per un accoltellamento di due cittadini pachistani, da parte di un connazionale.

Gli investigatori della Squadra mobile intuirono immediatamente che, dietro tale aggressione, poteva nascondersi un regolamento di conti per questioni legate allo spaccio di droga.

L’intuizione si è dimostrata giusta perché nel corso dei mesi, i poliziotti, hanno ricostruito tutto l’organigramma del gruppo di criminali che era composto da pachistani, afgani, italiani e marocchini.

Gli spacciatori si rifornivano di hashish e cocaina in Lombardia e di marijuana in Emilia Romagna.

Per il trasporto dei grossi quantitativi, i criminali erano organizzati con un trasportatore che portava materialmente la droga e una staffetta che precedeva il trasportatore e, in contatto telefonico segnalava la presenza di poliziotti in uniforme o di possibili agenti in borghese.

Durante l’operazione sono stati sequestrati 25 chili di hashish, oltre 3 chili di marijuana, 350 grammi di cocaina e circa  21 mila euro.

04/12/2018