Polizia moderna: le novità nel numero di ottobre

Nel numero di ottobre di Poliziamoderna, la rivista ufficiale della Polizia di Stato, l’inserto è dedicato al lavoro svolto per elevare il livello di sicurezza nel nostro continente da parte di Europol, Ufficio europeo di polizia, Eurojust, Unità di cooperazione giudiziaria dell’Ue, e Olaf, Ufficio europeo antifrode. Al suo interno l’intervista al direttore di Europol, Catherine De Bolle, prima donna a ricoprire questo incarico, che spiega quali siano i fenomeni criminali che più minacciano l’Europa e l’importante ruolo dell’Ufficio da lei diretto nelle indagini delle polizie nazionali sui reati più gravi.

A seguire anche un servizio sul Centro di coordinamento di Ladispoli, sede dei Servizi a cavallo, che evidenzia il lavoro quotidiano degli operatori nel training di addestramento e nella cura routinaria dei loro "compagni di lavoro". Un focus particolare sul corso per diventare cavalieri e sulla preparazione dei cavalli di razza murgese, che andranno a supportare i servizi di ordine pubblico svolti dalle questure grazie a una speciale metodologia sperimentale.

Infine, i lettori potranno trovare un interessante approfondimento sulle recenti disposizioni di legge che hanno attribuito ai questori il potere di ammonire i minori di anni 18, responsabili di atti di cyberbullismo nei confronti di loro coetanei. Un articolo che spiega come e in quali casi è possibile richiedere al questore l’adozione di tale misura, che può davvero rappresentare un importante passo avanti nella lotta contro uno dei fenomeni più odiosi e diffusi tra gli adolescenti.

06/10/2018