I medici della Polizia di Stato

Formazione medici

Il sistema di formazione iniziale per l'accesso alla carriere dei Funzionari di Polizia del ruolo tecnico-scientifico e professionale è stato completamente innovato dal Decreto Legislativo del 5 ottobre 2000 n. 334, e prevede un corso di durata annuale.

L'ingresso al corso di formazione per l'immissione nel ruolo professionale dei sanitari della Polizia di Stato (medici) avviene attraverso un concorso pubblico che prevede due prove scritte, una prova orale e una serie di prove psico-attitudinali.

Per l'ammissione al concorso è necessario essere in possesso di laurea in medicina e chirurgia, oltre che l'abilitazione all'esercizio della professione di medico chirurgo e dell'iscrizione al relativo Albo professionale, secondo le indicazioni contenute nel bando.
Il corso di formazione ha carattere teorico-pratico e si svolge in forma residenziale presso la Scuola Superiore di Polizia. Ha durata annuale ed il Piano degli Studi che ne articola il percorso formativo mira a fornire gli strumenti idonei a veicolare le singole competenze di ogni frequentatore all'interno dell'attività di polizia. Prevede, oltre all'insegnamento di discipline giuridiche, professionali e specialistiche, periodi di applicazione pratica e l'apprendimento delle varie tecniche operative ed attività sportive.
Al termine del corso, i frequentatori che hanno superato tutti gli esami, compreso quello finale, e ottenuto il giudizio di idoneità sono confermati nello specifico ruolo con la qualifica di medico principale della Polizia di Stato.

Vai alla sezione concorsi

10/05/2013
(modificato il 19/02/2015)


Parole chiave: