Giro d’Italia, al via con la scorta della Stradale

Partirà oggi alle 16,50 il 102° Giro d’Italia la tradizionale competizione ciclistica su strada tra le più importanti al mondo.

Da Bologna verrà dato il via ai ciclisti ma anche a tutta la macchina della sicurezza che sarà gestita, come di consueto, dalla Polizia stradale (Video).

Sono 40 gli specialisti che con auto e moto scorteranno gli atleti lungo i 3 mila 500 chilometri che verranno percorsi durante la gara.

Moto, autovetture e un’officina mobile assicureranno il regolare svolgimento della competizione sportiva e il collegamento con le autorità di gestione delle strade attraversate dal Giro.

Ma la Stradale non sarà solo impegnata nei servizi di sicurezza; forte del grande richiamo della kermesse sportiva la Polizia scende in campo anche con il Pullman Azzurro con il quale verrà curato il progetto "Biciscuola" promosso da RCS – La Gazzetta dello Sport; grazie all’aula multimediale itinerante l’iniziativa sarà rivolta ai bambini delle scuole primarie di tutta Italia.

Inoltre, in 8 tappe: quella odierna di Bologna, quella di Vinci (FI) del 13 maggio, di Frascati (RM) del 15 maggio, di Cassino (FR) del 16 maggio, di Vasto (CH) del 17 maggio, di Riccione (RN) del 19 maggio, di Ravenna del 21 maggio e Treviso del 31 maggio, Autostrade per l’Italia premierà alcuni operatori della Stradale, che si sono particolarmente distinti per dedizione e professionalità, nell’ambito dell’8^ edizione del Premio “Eroi della Sicurezza”.

Infine quest’anno, per la prima volta, la Polizia stradale sarà presente insieme al Centro nazionale trapianti, in collaborazione con RCS, nei villaggi di partenza di 5 delle 21 tappe dell’E-bike, la manifestazione cicloturistica con bici a pedalata assistita, che si svolgerà con la corsa rosa dal 12 maggio al 1 giugno su parte del tracciato percorso dai professionisti.

 

11/05/2019
(modificato il 15/05/2019)